Inoqo – Prenotazione hotel “last-moment” con Twitter

Lanciato questo settembre, Inoqo porta le prenotazioni alberghiere sul mondo di twitter (o “Twittersphere” come lo chiamano in America). Inoqo dichiara che il servizio può risolvere i problemi sia per il  settore alberghiero colpito dalla recessione economica che per i viaggiatori last minute (o meglio lastmoment).

Di seguito il comunicato stampa ufficiale di Inoqo:

L’attuale clima economico ha spinto una crescente quantità di viaggi leisure e viaggi d’affari ad essere programmati all’ultimo minuto.  Gli alberghi di tutto il mondo possono ora rispondere a queste nuove esigenze sfruttando il vantaggio di Twitter, che può diffondere informazioni ed offerte in tempo reale. Inoqo da la possibilità agli hotel di promuovere facilmente pacchetti di soggiorno su Twitter, con la possibilità di riempire camere vacanti all’ultimo momento. Per i viaggiatori con esigenze di alloggio all’ultimo momento, Inoqo fornisce un servizio utilissimo, pubblicando solamente i migliori pacchetti ed offerte degli hotel validi entro le prossime 48 ore.

Inoqo è uno dei primi servizi in tempo reale di una nuova generazione in grado di sfrutture il successo di Twitter a fini di e-commerce. Il servizio è già stato lanciato nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Europa, nel Medio Oriente ed in Africa.

inoqo2Qualche parola in più su Inoqo:

Fondato nel 2009 Inoqo offre il primo “lastmoment” (48 ore o meno) booking engine per hotel basato su Twitter. Il servizio fornisce ai proprietari di alberghi ed hotel la possibilità di generare ricavi su Twitter grazie alla vendita di camere che altrimenti rimarrebbero vuote. Gli utenti possono seguire le campagne dedicate per città di Inoqo su Twitter per ricevere le migliori offerte  di alberghi ed hotel in tempo reale. Ecco il blog di Inoqo per chi desidera stare al passo con gli ultimi sviluppi di questo motore di prenotazione hotel basato su Twitter.

Una nuova “Posizione, posizione, posizione” per il settore alberghiero

compassIl futuro del marketing alberghiero sarà ancora guidato da coloro che seguono il detto “Posizione, posizione, posizione.” La differenza principale è che la definizione dei tre luoghi si sono notevolmente cambiate nel tempo, ora si spostano online!

Novant’anni fa, Ellsworth Statler, padre dell’industria alberghiera moderna, propone la formula vincente per un albergo: “Ci sono tre cose che rendono un albergo famoso – Posizione, posizione, posizione”.

Molti oggi potrebbero sostenere che la complessità della moderna industria di viaggio impone un approccio molto più sofisticato per la commercializzazione e la promozione alberghiera.

Tuttavia il futuro del marketing alberghiero sarà ancora guidato da coloro che abbracciano il detto “Posizione, posizione, posizione.”, ma come abbiamo già accennato la nozione di posizione é combiato molto nel tempo.
Una ragione di fondo di questo mutazione è il cambiamento del paradigma guida dei nuovi media interattivi per i processi di marketing:

– Fatti trovare
– Fatti “seguire”
– Inizia una relazione con l’utente

Queste tre fasi hanno creato tre nuove “posizioni” cruciali per l’industria alberghiera:

– I Motori di Ricerca (Google, Yahoo! e Bing in primis)
– I Social Media (Facebook, Twitter, Linkedin etc.)
– Promozioni basate sulla localizzazione (esempio: Marketing di eventi locali)

Ellsworth Statler ha cambiato radicalmente il settore alberghiero in due modi: prima ha rivoluzionato il design dell’hotel e il suo sviluppo, poi ha iniziato una gestione in cui il cliente é re. Le sue filosofie sono altrettanto rilevante oggi.

Sorgente Articolo: Views from a Corner Suite

Tripadvisor compra Kuxun.cn e rafforza la sua presenza in Cina con DaoDao.com

DaodaoTripAdvisor compra Kuxun.cn, un motore di ricerca cinese per voli e hotel. Il più grande aggregatore online di recensioni di viaggio, cerca così di inserirsi in un mercato del turismo online in forte crescita sostenuto dall’economia robusta della Cina.

Stephen Käufer, Amministratore delegato di TripAdvisor, di proprietà di Expedia Inc., comunica a Dow Jones Newswires, che la compagnia prevede di investire oltre 50 milioni di dollari nel marcato cinese fino alla fine del 2011. L’investimento comprende l’acquisto di Kuxun, il lancio già effettuato in aprile di Tripadvisor in cinese con brand e dominio Daodao.com, e l’assunzione di più personale.

“L’economia cinese continuerà a crescere”, dice Käufer. “Il turismo é destinato a crescere ed i viaggiatori domestici si evolveranno sempre di più verso un profilo di viaggiatore leisure

Käufer si astiene dal comunicare quanto  TripAdvisor ha pagato per l’acquisto Kuxun, la sua prima acquisizione in Cina, dove risiede il più alto numero di utenti Internet del mondo.

Käufer continua rivelando che TripAdvisor andrà a raddoppiare la forza lavoro in Cina entro il prossimo anno, portando il numero impiegati a 160 i quali lavoreranno su entrambi i siti web. L’amministratore delegato aggiunge che Tripadvisor mira a raddoppiare il numero complessivo dei visitatori online per Kuxun e Daodao entro i prossimi due anni.

Secondo l’azienda, Daodao ha ricevuto 4 milioni di visitatori unici nel mese di settembre di quest’anno.

Sorgente Articolo: Dow Jones Newswires

 

Crisi, alberghi e creatività a fini di marketing. Il caso Americano.

HardrockCon l’industria dell’ospitalità degli Stati Uniti in lotta con uno dei periodi economici peggiori in più di 20 anni, i managers degli hotel si muovono al di là degli soliti sconti offrendo promozioni speciali creative per attrarre clientela. Alcune offerte concedono grande risparmio per gli ospiti, mentre altre sono semplicemente ideate allo scopo di generare pubblicità.

Con la speranza di riempire le sue 119 stanze, l’Erwin Hotel a Venice Beach offre una promozione inusuale per la sua eclettica clientela: un pacchetto “Ink and Stay’’ (inchiostro e soggiorno) che include un bonus di $ 100  per farsi un tatuaggio dall’artista Norm (vedi il video su Youtube) e una bottiglia di tequila per intorpidire il dolore! Presso l’Hard Rock Hotel di San Diego, gli ospiti possono beneficiare dell’affare “Hard Rock and a Hog’’ per girare la città su una motocicletta Harley-Davidson che viene affittata gartuitamente per i soggiorni di almeno due  notti.

Ma parlando di offerte speciali stravaganti, è difficile battere la proposta del Four Seasons Hotel Los Angeles, dove il soggiorno in albergo viene fornito con l’uso gratuito di una Mercedes, una Porsche, o di una BMW Cabrio.

Se tutto ciò sembra disperato, è per una buona ragione. I tassi di occupazione negli Stati Uniti si aggiravano al di sotto del 60 per cento questa estate, il livello più basso dopo gli attacchi terroristici del 11 settembre 2001. Secondo i rapporti del settore, i ricavi degli Hotel  per le camere a disposizione sono diminuiti quasi del 20 per cento, a meno di 60 dollari, la discesa più ripida in 22 anni. Peggio ancora, gli analisti del settore alberghiero non si aspettano che l’industria si riprenderà fino al 2011 o più avanti ancora.

Sorgente Articolo: Boston Globe

Amadeus & Travelport – Colloqui di collaborazione per ora in stallo

Trav+AmadeusAmadeus e Travelport hanno recentemente avuto colloqui in merito alla fusione delle due aziende che potrebbe creare un gigante dell’industria del valore di oltre 12 miliardi dollari. Addetti ai lavori dicono che l’ultimo round di discussioni si è conclusa nei giorni scorsi, con entrambe le aziende che si aspettano ora di portare avanti i loro piani di lancio sul mercato azionario.

Gli analisti hanno suggerito che, una volta entrati nelle liste azionarie, le due società potrebbero rilanciare le discussioni anche se questo è stato escluso improbabile da addetti ai lavori. Una fonte ha detto che l’ultimo round di colloqui era stato “l’ultimo urrà”.

Amadeus, che è controllata da BC Partners e Cinven, si prepara ad essere listata sulla Borsa di Madrid, e potrebbe avere un valore di oltre € 8 miliardi. Un gruppo di compagnie aeree, tra cui Iberia e Air France, hanno piccole quote nella società.

Si dice invece che Travelport si stia preparando a lanciarsi a Londra, dopo aver archiviato un precedente tentativo di diventare pubblico. E’ stato riferito che nel 2007 la compagnia stesse lavorando su piani per vendere il 25% delle azioni della sua attività. La mossa avrebbe valutato la società globale a circa $ 8 miliardi.

Sorgente Articolo: Times Online