Hilton su come conquistare il mercato cinese

Un nuovo studio commissionato da Hilton Hotels and Resorts dal titolo ‘Come l’aumento del turismo cinese cambierà il volto dell’industria europea del turismo’ (ecco il link del paper) , individua come l’industria europea del turismo possa evolversi per soddisfare meglio le esigenze dei viaggiatori cinesi.

Nel 2010, i Viaggi Cinesi Oltre confine e Turismo (Cott) ha raggiunto livelli record. Il numero totale di turisti in uscita ha raggiunto 57,39 milioni, con un incremento di più del 20% rispetto all’anno precedente e conferma una tendenza generale ai viaggi, da parte della classe media in Cina, sta crescendo. Su queste cifre la Cina è oggi il paese asiatico con il maggior numero di persone che effettuano viaggi all’estero, superando, così, il Giappone.

Statistiche ufficiali cinesi prevedono una significativa crescita ulteriore nel settore del turismo in uscita nel 2011 con circa 65 milioni di viaggi nel corso dell’anno. Nel 2010, i turisti cinesi che hanno effettuato viaggi all’estero hanno speso € 35.000.000.000 / £ 30.400.000.000 £ durante i propri viaggi, registrando una crescita del 14% rispetto all’anno precedente. Questa cifra dovrebbe raggiungere € 40.200.000.000 / £ 34.800.000.000 nel 2011, un aumento del 14,6%.

In proporzione al numero dei turisti globale in Europa, i viaggiatori cinesi costituiscono ancora una percentuale molto modesta (meno dell’1%). Tuttavia, la loro presenza è già a farsi sentire in Europa con turisti cinesi dimostrando di essere viaggiatori ad alta spesa. È stato registrato anche un forte aumento del numero dei visitatori cinesi in Europa negli ultimi anni e questa tendenza sembra anche destinata a continuare.

L’Europa resta una destinazione turistica molto ambita e prestigiosa per il popolo cinese, anche se gli alti costi e le difficoltà linguistiche continuano ad ostacolare un’ulteriore espansione del mercato. Tuttavia, ci sono stati erano circa 3 milioni di viaggi in Europa con viaggiatori cinesi nel 2010, vale a dire, oltre il 20% dei viaggi cinesi all’estero (esclusi quelli di Hong Kong e Macao). Il maggior numero di visitatori cinesi in Europa si recano in Francia, Italia e Germania.

Scopri come catturare il mercato Cinese leggendo il paper di Hilton (English)

Image Credit: Boowakwala

NordAmerica: Amex predice un aumento modesto dei prezzi degli alberghi per il 2012

American Express Business Travel prevede che nel 2012 in Nord America i viaggi aziendali, generalmente, subiranno un aumento da una bassa a una media cifra percentuale, ma prevede “un leggero calo globale della domanda di viaggi aerei degli Stati Uniti l’anno prossimo”, alle prese con una lenta performance economica. Le tariffe aeree nord americane, secondo Amex, aumenteranno dallo 0,5 per cento al 7 per cento, di anno in anno, a corto raggio in prima classe tariffe al limite superiore dell’intervallo di previsione e le tariffe a lungo raggio in classe economica, all’estremità inferiore della previsione.

Amex ha proiettato un aumento delle tariffe alberghiere in Nord America, tra 1,5 per cento e il 6,5 per cento, con gli alberghi economici e “di media fascia” che aumenteranno i propri prezzi in una percentuale maggiore rispetto agli alberghi di livello più elevato e di lusso. ” La domanda in Nord America sembra aver subito un rallentamento e si prevede che la crescita subirà una battuta d’arresto nei prossimi mesi, se l’incertezza economica continuerà,” secondo Amex. “Ciò significa che gli hotel non saranno in grado di comandare l’aumento dei prezzi nei contratti d’affari negoziati così come i fornitori stessi stanno proiettando per gli investitori.”

Anche le città estremamente popolari, come New York, non stanno vedendo una forte domanda, sufficiente a supportare un aumento di tassi a due cifre, nonostante gli alberghi, ultimamente, hanno cercato di aprire dei negoziati.” Per le tariffe base di noleggio auto, Amex ha predetto un declino fino al 3 per cento, citando “una concorrenza aggressiva nel mercato e la ripresa più lenta delle piccole imprese di alto livello che stanno guardando le linee di fondo, con molta attenzione, nel 2012.”

Hotelclub.com rilancia il suo sito, rimborsando fino al 7% su ogni prenotazione

HotelClub.com ha introdotto un sito dalle caratteristiche e funzionalità nuove – tra cui risultati di ricerca migliori, visualizzazione delle mappe, tour virtuali e un processo di prenotazione semplificato. La nuova offerta dispone anche di un più generoso programma per premiare la Fedeltà dei Membri.

HotelClub.com, leader a livello mondiale dei siti web per la prenotazione di alloggi e la marca di viaggio di Orbitz Worldwide, ha presentato una serie di caratteristiche e funzionalità del nuovo sito – compresi i risultati di ricerca migliori, come la visualizzazione delle mappe, i tour virtuali, un processo di prenotazione semplificato e un più generoso programma per la Fedeltà dei Membri – come parte della sua migrazione completa alla piattaforma tecnologica globale Orbitz Worldwide. Attraverso il programma rafforzato di Fedeltà dei Membri, i quali ricevono un rimborso fino al sette per cento su ogni nuovo prenotazione che può essere applicato a qualsiasi futura prenotazione alberghiera effettuata su Hotelclub, a livello globale.
“Il nuovo e migliorato sito HotelClub rende più facile, per i propri membri trovare, organizzare e prenotare l’alloggio giusto al momento giusto, il tutto al miglior prezzo possibile. Restiamo concentrati sulla realizzazione di una ricerca e prenotazione a livello mondiale, per i nostri milioni di membri nel mondo,” ha affermato Jeremy Bellinghausen, Presidente di Hotelclub.

Per celebrare il lancio del nuovo sito web, Hotelclub ha lanciato la più grande promozione. A partire da Lunedì, i membri avranno accesso a Cinque Giornate di Vendite Flash su destinazioni mondiali. Scelti per il loro riconoscimento immediato e lo status iconico come favorite mete internazionali, speciali occasioni verranno offerte a Londra, sulla Costa d’Oro in Australia, a Las Vegas, Dubai e Bangkok. Affari in una città diversa e hotel saranno rivelati ogni giorno per cinque giorni consecutivi. Per fornire un ulteriore incentivo alle offerte, tutte le prenotazioni effettuate durante i cinque giorni di vendita flash da parte dei membri riceveranno un doppio premio, il che significa che i membri potrebbero ricevere la restituzione del 14 per cento del prezzo versato, su ogni prenotazione.

“Il programma di affiliazione ad Hotelclub fu lanciato oltre 10 anni fa e la sua semplicità unita alla possibilità di guadagnare punti su ogni prenotazione è una delle ragioni per le quali, i viaggiatori continuano a prenotare con noi”, continua Bellinghausen. “In qualità di azienda globale, il nostro programma membri è in tutti i continenti per cui è importante, non solo l’ampiezza di offerta ricettiva disponibile in più lingue e valute, ma anche le offerte speciali e i premi.”
I viaggiatori potranno continuare ad avere accesso alla vasta gamma di 71.000 alberghi di Hotelclub, in più di 7.400 città in 141 paesi nel mondo, in 15 lingue e 19 valute.
Tutto questo, oltre alla promessa del miglior prezzo garantito da Hotelclub, assicura ai membri la certezza di ottenere sempre il miglior affare possibile quando prenotano su HotelClub.com.

L’annuncio di oggi segna una tappa importante nella migrazione in corso del consumatore in viaggio Orbitz Worldwide – che effettuano prenotazioni nel Regno Unito e in Europa e Orbitz e CheapTickets negli Stati Uniti – marca su una singola piattaforma tecnologica.

Lo sviluppo di una singola piattaforma tecnologica unificata consente ad Orbitz Worldwide di migliorare, in modo significativo la velocità, la flessibilità e l’esperienza sul sito globale di clienti e riducendo notevolmente il tempo necessario per testare e implementare i miglioramenti in tutti i siti. Nuove caratteristiche e funzionalità possono essere testati e distribuiti in poche ore anziché in settimane, permettendo all’azienda di adattarsi più rapidamente alle mutevoli condizioni del mercato, all’andamento delle prenotazioni di viaggi e a nuovi prodotti e tecnologie.

Sorgente Articolo: HotelMarketing

Hotel Reservation Service (HRS) acquisisce il 61,6% di Hotel.de

I soci fondatori di Hotel.de AG hanno ceduto le loro quote per un totale di 61,6% a HRS Hotel Reservation Service GmbH, Colonia. Questa combinazione dovrebbe rafforzare la posizione di mercato delle due società in un contesto sempre più competitivo e potrebbe generare sinergie sostanziali.
Dr. Heinz Raufer, amministratore delegato di Hotel.de AG afferma: ‘Questa combinazione arriva proprio al momento giusto e migliorare la posizione di hotel.de AG nel portale globale del business alberghiero e ci fornisce una base eccellente per un nostro ulteriore sviluppo’.

Anche i clienti che effettuano le prenotazioni beneficeranno di questa partnership, riuscendo così ad ottenere prezzi ancora migliori e maggiore disponibilità in futuro a causa del forte aumento dei volumi di prenotazione. I clienti avranno anche la possibilità di selezionare l’ albergo desiderato da una gamma ancora maggiore di hotel in tutto il mondo. Gli hotel sotto contratto, d’altra parte, beneficeranno di un’ulteriore crescita dei volumi di prenotazione, da parte di clienti aziendali e privati.

Hotel.de AG continuerà ad essere gestita dal suo team di gestione e resterà una società a sé, nelle sedi esistenti e come previsto, manterrà la sua espansione con il marchio hotel.de in Germania e il marchio hotel.info all’estero.

Dr. Stefan Morschheuser, Presidente del Consiglio di Sorveglianza di Hotel.de AG ha dichiarato: “Il Consiglio di Sorveglianza di Hotel.de è impaziente di stringere un’alleanza strategica. Il nostro brand accrescerà la propria credibilità ed i nostri clienti otterranno diversi vantaggi grazie a questa alleanza.”.

Hotel Reservation Service (HRS), questa mattina, ha annunciato il suo controllo su Hotel.de AG ai sensi del § 35 dell’Atto del Controllo di Sicurezza tedesco.

Sorgente Articolo: HotelMarketing

Booking.com controlla ormai il 50% delle prenotazioni alberghiere online in Europa

Booking.com è emerso come il canale di distribuzione dominante per gli hotel europei, secondo un sondaggio effettuato su oltre 200 proprietà.

Mentre gli hotel utilizzano le agenzie di viaggio per la distribuzione, per una media pari al 3,5, in media il 50% delle prenotazioni online, vengono effettuate da Priceline che appartengono a Booking.com.
Un ulteriore 30% delle prenotazioni provengono da una combinazione di altre OLTA, con Expedia ed altri brand da esso derivanti che si impongono con forza sul mercato, mentre il restante 20% proviene dai siti web degli alberghi.
Tre quarti degli intervistati affermano di voler accrescere il proprio business, in futuro, utilizzando Booking.com, riconoscendo la forza del marchio e il volume delle transazioni che Booking.com guida per loro.
Il sondaggio ‘direttamente sul campo’, condotto dal Gruppo Finanziario Susquehanna, dimostra anche l’ottimismo del 93% degli intervistati, che afferma che le transazioni sono le stesse o migliori rispetto al terzo trimestre dello scorso anno.
In aggiunta, l’89% prevede che nei prossimi tre-sei mesi, il volume delle transazioni sarà lo stesso o migliore del previsto rispetto alle stime effettuate di anno in anno.
La ricerca è stata condotta nell’arco di tre settimane, nei mesi di settembre ed ottobre, in più di 200 alberghi con 100 intervistati, allo scopo di valutare le prenotazioni di viaggi nel terzo trimestre dell’anno.

Sorgente Articolo: Tnooz