Hipmunk si tuffa nei servizi premium per i viaggi di lavoro, ma Concur è sulla sua scia

Hipmunk, che fino ad adesso è stato essenzialmente un servizio metasearch gratuito, ha fatto debuttare il suo primo prodotto a pagamento: Hipmunk Business Class, un servizio rivolto alle piccole compagnie che gestiscono da sé le proprie prenotazioni anziché ingaggiare un agente di viaggio.

Durante la Convention della Global Business Travel Association (GBTA) 2012 tenutasi a  Boston, Hipmunk ha svelato le caratteristiche del suo prodotto dedicato ai viaggi di lavoro organizzati in maniera autonoma da segretarie ed altri responsabili d’ufficio.

“Risparmiare tempo e ricevere email sulle potenziali prenotazioni per voli e hotel ottenute direttamente dai risultati di ricerca”. Il prodotto riduce anche lo scambio tra calendari multipli, integrandosi con i calendari di Outlook e Google.

Gli incontri e gli eventi già programmati vengono visualizzati insieme ai risultati dei voli e degli hotel, aiutando così i travel manager a confrontare quali voli non coincidono con i meeting e controllando la vicinanza degli hotel al luogo dell’incontro e delle riunioni.

Hipmunk Business Class

Le preferenze possono essere salvate per ogni viaggiatore; perciò nel momento in cui viene effettuata una ricerca per una certa persona, le sue preferenze sono sempre visualizzate per prime tra tutti i risultati.

Hipmunk Business Class ha un costo di $10 al mese per il primo anno, con un periodo di prova gratuito di due mesi.

Guarda pure il video per ulteriori dettagli:

Tuttavia la concorrenza sta già bussando alla porta di Hipmunk. Il rivale odierno, Concur, ha svelato Open Booking, uno strumento di supporto per le compagnie che gestiscono i viaggi senza l’aiuto di strumenti aziendali.

Concur Open Booking è integrato con TripIt ed include suggerimenti per gli hotel basandosi sui viaggi trascorsi e le preferenze del viaggiatore, confrontandoli poi con la politica di viaggio della sua compagnia.

Avis, Best Western, Choice Hotels, Hertz, InterContinental Hotels Group (IHG), Marriott e Starwood sono tra i marchi partecipanti. Steven Singh, Amministratore Delegato di Concur, afferma:

“L’idea è di cogliere le parti di una prenotazione che si concretizzerà al di fuori dello strumento di prenotazione.”

Cleartrip, il portale online di viaggi leader nel mercato indiano, renderà il contenuto degli hotel visibile in Concur Travel, mentre la Deutsche Bahn ha stipulato un accordo che consente a chi viaggia in Germania di confrontare le tariffe aree e ferroviarie. I viaggiatori possono visualizzare i prezzi in Concur e poi prenotare direttamente sul sito della Deutsche Bahn.

Di recente Hipmunk ha aggiunto 15 milioni di dollari alle sue casse ed ha stipulato un accordo con Amadeus per dati di ricerca sui voli internazionali.

Fonte Articolo: Tnooz

Le Prenotazioni di Viaggi Aziendali si spostano Online.. un Cambiamento non così sottile

PhocusWrightSe gli ultimi anni possono fornire un’indicazione, le tendenze dei viaggi aziendali (corporate travel) sono indirizzati verso un’unica direzione: il web. Un referto recente Global Edition della PhoCusWright rivela che una combinazione di pressioni recessive, sviluppi nel settore tecnologico e cambiamenti nel comportamento dei viaggiatori d’affari statunitensi, ha comportato una forte crescita del mercato del corporate travel. Secondo il referto concernente i viaggi aziendali statunitensi della PhoCusWright: Market Size e Technology Trends, una nuova ondata di imprese o si sono orientate verso strumenti di prenotazione online, oppure hanno accelerato i loro sforzi di adozione del web durante la recessione.

Nel 2009, il canale online è stato utilizzato per metà di tutte le prenotazioni di viaggi aziendali. Però la recessione ha portato una enfasi sui tagli dei costi, e più imprese hanno iniziato a insistere che i propri dipendenti prenotassero i loro voli, macchine e alberghi online per risparmiare soldi. Inoltre, le app per i cellulari e i tablet hanno acquistato popolarità velocemente, in quanto le compagnie cercano di soddisfare le modalità di comportamento che i viaggiatori preferiscono. Come risultato, le prenotazioni online dei viaggi aziendali sono incrementate notevolmente, e ci si aspetta che aumentino ancora durante il 2013, quando il 56% di tutti i dollari dedicati ai viaggi aziendali saranno spesi online.

Il referto PhoCusWright sui viaggi aziendali statunitensi: Market Size e Technology Trends presenta un panorama completo sul settore turistico negli Stati Uniti, assieme a metriche fondamentali e dinamiche che modelleranno l’arena durante il 2013. Oltre a tracciare la crescita del canale online, il referto parla di un ridimensionamento completo del mercato e discute una serie di tendenze che stanno trasformando il settore del corporate travel.

Viaggi Aziendali“Vediamo molti fattori chiave che contribuiscono alla crescita delle prenotazioni online nel mercato dei viaggi aziendali”, dice Susan Steinbrink, ricercatrice e analista del mercato aziendale presso PhoCusWright. “Il canale online non solo rappresenta un modo per le imprese per risparmiare denaro per quanto riguarda i loro programmi di viaggi, ma esiste anche una crescente aspettativa da parte dei viaggiatori aziendali di riuscire a impiegare strumenti simili a quelli che utilizzano per i viaggi di piacere. Questo significa siti web, app per i cellulari e per i tablet.”

L’importanza degli strumenti di prenotazione online è uno degli argomenti chiave affrontati in PhoCusWright’s U.S. Corporate Travel Report: Market Size and Technology Trends. Il referto include:

  • Dimensionamento del mercato dei viaggi aziendali (con proiezioni per il 2013), includendo parti del mercato turistico statunitense totale e paragoni ai viaggi di piacere o aziendali
  • Tendenze chiave riguardanti la tecnologia aziendale statunitense impiegata per i viaggi, includendo: consumerizzazione dell’IT; coinvolgimento del viaggiatore; personalizzazione estesa; stesura del marchio; impatto degli smartphone, servizi e tablet personalizzati in base alla posizione geografica; denaro digitale e di più
  • Penetrazione online e utilizzo degli strumenti di prenotazione online all’interno del mercato dei viaggi aziendali
  • Prenotazioni intermediarie versus quelle dirette presso i fornitori, con proiezioni per il 2013
  • Le categorie principali di spesa in materia di viaggi aziendali per le imprese – aerei, alberghi, noleggi auto e treni – assieme alle priorità chiave per il 2012
  • Gli elementi più comuni prescritti dalle policy del corporate travel, e l’impatto della tecnologia sui componenti delle policy

Fonte Articolo: PhocusWright

Immagini: Xenios, Business Management